Si allarga la platea degli agricoltori che potranno usufruire dei fondi Pac Soddisfazione della Uimec Trapani

Si allarga la platea degli agricoltori attivi che avranno diritto ad accedere ai fondi Pac (Politica agricola comune), che rischiavano di essere espulsi per il fatto che qualche altra Organizzazione Professionale aveva orientato il beneficio ai soli agricoltori iscritti all’Inps in qualità di coltivatore diretto, imprenditore agricolo a titolo principale e che superassero 7 mila euro di reddito, escludendo tutti gli altri che rappresentano oltre il 70% degli aventi diritto. Le nostre iniziative, afferma Aleo, hanno prodotto invece, contrariamente a ciò che pensavano di fare altre Organizzazioni Professionali, un grande risultato ma, soprattutto ha visto l’affermazione di tutti i produttori agricoli escluso nessuno. Questa si che si chiama vera rappresentanza, continua Aleo, perché teniamo e abbiamo nel cuore, non solo le sorti dell’agricoltura ma, anche del territorio.

La Copagri e la Uimec si dicono soddisfatti, della nuova posizione assunta in merito all’agricoltore attivo. ”Oggi – conclude il presidente provinciale Uimec, Pino Aleo – sarebbe stato deciso di limare le posizioni relative alla definizione di ‘agricoltore attivo’ percettore di titoli Pac, inserendovi tutti i possessori di partita Iva agricola e la dichiarazione annuale senza alcuna soglia, consentendo di accedere ai benefici Pac a centinaia di migliaia di produttori che viceversa sarebbero rimasti fuori; nella maggior parte dei casi ciò avrebbe comportato l’abbandono delle colture e dei terreni, con costi enormi per la collettività e con aggravi rispetto al deficit produttivo in agricoltura e soprattutto mettendo a rischio il territorio”.

Tale soglia è saltata grazie alla grande incisività da parte della Copagri, unica associazione che ha contestato la prima decisione del Ministero”.

Share

Informazioni aggiuntive

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information