Tagli alla Trapani Servizi. Lunedì incontro sindacati - Comune comunale. Proclamato stato di agitazione dei lavoratori

Si terrà lunedì prossimo, alle 11, a Palazzo D’Alì un incontro tra l’Amministrazione Comunale trapanese e i rappresentanti provinciali dei sindacati Fp Cgil, Fit Cisl, Uiltucs, Usae e Usb sulla possibile revoca da parte del Comune alla Trapani Servizi Spa, società partecipata di cui l’amministrazione comunale è socio unico, dei servizi di pulizia del cimitero comunale e di gestione dell’isola ecologica sita sul Lungomare Dante Alighieri a partire dal  prossimo 1° febbraio.

Con una delibera di giunta dello scorso dicembre, infatti, si stabiliva il taglio a tali servizi, poi prorogati per il mese di gennaio.

“Quello che ci preoccupa – affermano i segretari generali Fp Cgil, Fit Cisl, Uiltucs, Usae e Usb  Enzo Milazzo, GiovanniMontana, Mario D’Angelo, Enzo Catalano, Nicola del Serro - è che i tagli alla partecipata possano causare esuberi di personale. Ieri abbiamo incontrato i vertici della Trapani Servizi e ci è stato comunicato informalmente l’intendimento del Comune di adottare una variazione di bilancio per recuperare una cifra da destinare a cimitero e isola ecologica, somma che tuttavia non basterebbe a coprire tutti i costi, mettendo a rischio il futuro occupazionale di parte dei 20 dipendenti attualmente impiegati nei due servizi. Per questo motivo abbiamo deciso di proclamare lo stato di agitazione dei lavoratori”.

Share

Informazioni aggiuntive

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information