Licenziati 3 lavoratori dell'ex Gruppo 6 Gdo. Filcams Cgil e Uiltics Trapani chiedono incontro al prefetto di Trapani: “Licenziamenti incomprensibili”

I lavoratori dell’ex gruppo 6 Gdo, confiscato alla mafia, non solo non sono stati ancora tutti assunti ma già alcuni di loro sono stati incomprensibilmente licenziati.

A denunciare ciò che sta accadendo all’interno della Esse Emme Srl, l’azienda che circa due anni e mezzo fa ha rilevato il gruppo con il marchio Sisa oggi diventato Decò, sono la Filcams Cgil e la Uiltucs Uil Trapani che si dicono “esterrefatti per l’atteggiamento dell’azienda nei confronti dei dipendenti e pronti a intraprendere azioni volte a tutelare i diritti di coloro che sono stati artatamente licenziati”.

Mentre restano ancora da assumere quindici lavoratori, dei centonove complessivi, tre lavoratori sono stati, infatti, licenziati di punto in bianco.

La Filcams Cgil e la Uiltucs Uil Trapani denunciano, inoltre, le “facili” sospensioni da parte dell’azienda, sempre pronta, anche per un nonnulla, a richiamare formalmente e a irrogare numerosi giorni di sospensione ai propri dipendenti creando un clima di tensione.

“Altro che continuità occupazionale – dicono i segretari provinciali della Filcams Cgil Anselmo Gandolfo e della Uiltucs Mario D’Angelo – la nuova gestione, all’insegna della legalità e del rispetto dei diritti, doveva assicurare il lavoro invece assistiamo a comportamenti complessivi che ci lasciano non solo basiti ma che evidenziano anche una palese ostilità nei confronti di coloro che sono vicini o che rappresentano attivamente i sindacati”.

Tra i dipendenti licenziati c’è, infatti, proprio una Rsa.

La Filcams Cgil e la Uiltucs Uil hanno chiesto l’intervento del prefetto di Trapani al fine di aprire un tavolo congiunto che abbia lo scopo di dirimere tali atteggiamenti.

Share

Informazioni aggiuntive

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information