Nomine in ruolo - contingente nazionale - report della riunione al Miur

Contingenti per le nomine in ruolo del personale docente ed educativo per il prossimo anno scolastico è stato il tema centrale della riunione di oggi al Miur.

 

L’amministrazione, in apertura incontro, ha comunicato alle organizzazioni sindacali che il contingente nazionale per le immissioni in ruolo, per il quale è imminente l’autorizzazione da parte del MEF, dovrebbe essere pari a 51.773 posti così ripartiti:

 

Scuola dell'infanzia  

 

2.733 posti comuni e 1.317 posti di sostegno

 

Scuola Primaria

 

6.685 posti comuni e 4.836 posti di sostegno

 

Secondaria di I grado

 

14.016 posti comuni e 5.920 posti di sostegno

 

Secondaria di II grado

 

14.228 posti comuni e 1.320 posti di sostegno

 

Licei musicali

 

718 posti

 

A questi si aggiungono i 61 posti previsti per il personale educativo.

 

Dalla disponibilità complessiva dei posti disponibili e vacanti, pari a 52.988 unità, sono stati decurtati 1215 posti destinati al personale in esubero.

 

Il dettaglio del contingente suddiviso per province e classi di concorso verrà comunicato solo dopo l’avvenuta autorizzazione da parte del MEF, prevista in tarda serata. Sarà nostra cura inviarveli nel più breve tempo possibile.

 

Il MIUR ha illustrato anche la bozza di circolare che accompagnerà il Decreto Ministeriale relativo alle assunzioni, nella quale si forniscono indicazioni agli uffici scolastici regionali sulla tempistica e sulle procedure per le immissioni in ruolo.

 

 

Procedura per le immissioni in ruolo

 

Gli uffici scolastici dovranno completare le procedure per l’assegnazione agli ambiti dei neo immessi in ruolo entro il 5 agosto.

 

Si procederà prima allo scorrimento della graduatoria regionale di merito del concorso 2016 e successivamente dalle graduatorie ad esaurimento.

 

Dal 7 al 12 agosto la procedura prevede, secondo l’accordo nazionale, passaggi da ambito a scuola.

 

A partire dal 16 agosto e non oltre il 31 agosto, gli uffici territoriali provvederanno ad assegnare d’ufficio i docenti, titolari di ambito,  alle singole istituzioni scolastiche.

 

Per i docenti neo immessi in ruolo beneficiari della precedenze ( L. 104/92) prevista dal vigente CCNI sulla mobilità del personale di ruolo, l’ufficio scolastico di competenza provvederà ad assegnare prioritariamente la sede.

 

Per la UIL Scuola ha partecipato Mauro Panzieri

Share

Informazioni aggiuntive

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information