Integrazione scolastica giovani e minori stranieri. Venerdì momento conclusivo del progetto “Insieme si può” al Cpia di Trapani

Si terrà venerdì 19 maggio, a partire dalle 10,30, nei locali dell’ I.P.S.E.O.A. di Erice, in via Mario Barresi 26, la giornata conclusiva del progetto “Insieme si può – Interventi a favore di giovani e migranti” svolto al Cpia di Trapani.

Il progetto di integrazione scolastica in favore di giovani e minori stranieri anche non accompagnati è stato sponsorizzato dall’ EI (Education Internazional) in collaborazione con la Uil e l’Irase ed è stato finanziato e quindi realizzato oltre che al Centro provinciale istruzione adulti di Trapani, anche all’Istituto Garibaldi di Salemi e al De Amicis di Palermo.

Il progetto ha coinvolto a Trapani 40 allievi e diversi docenti, supportati da una equipe formata da psicologo, mediatore culturale ed educatore a sostegno delle problematiche che esistono nell’integrazione tra persone di diverse culture e religioni.

“Il percorso – spiega Giuseppe Termini, coordinatore del progetto – si è svolto su tre livelli, la formazione dei docenti, il supporto tramite equipe alle dinamiche di integrazione tra insegnanti e studenti, i percorsi di alternanza scuola-lavoro tramite laboratori di cucina all’istituto alberghiero Florio e laboratori di aiuto elettricista al professionale Calvino. I riscontri che abbiamo ricevuto sono molto positivi, da un lato, infatti, è stato utile per i docenti che hanno avuto modo di affinare gli strumenti in loro possesso per affrontare con coscienza le problematiche dell’integrazione a scuola degli stranieri e dei minori non accompagnati, dall’altro lato ha permesso un approccio scolastico migliore e con strumenti di inserimento nel mondo del lavoro a chi ha bisogno di maggiore sostegno nella scolarizzazione”.

I momenti salienti del percorso formativo verranno raccontanti con un video che sarà proiettato venerdì prossimo.

Interverranno alla giornata conclusiva del progetto, il segretario generale Uil Scuola Giuseppe Termini, la coordinatrice nazionale Rossella Benedetti, il presidente dell’Irase di Trapani Salvino Amico, il segretario generale della Uil Trapani Eugenio Tumbarello e il dirigente reggente del Cpia Giorgina Gennuso.

Share

Informazioni aggiuntive

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information