UILPOSTE. RALLO: “INSUFFICENTE IL NUMERO DI CONTRATTI CAMBIATI DA PART-TIME A FULL-TIME IN SICILIA”

Il rappresentante regionale, nonché segretario provinciale della Uilposte di Trapani, Giuseppe Rallo contesta nell’ambito dell’accordo raggiunto lo scorso 30 aprile nella sede della Direzione regionale di Poste Italiane S.P.A. tra i rappresenti dell’azienda Poste Italiane e le delegazioni sindacali regionali della Sicilia la soluzione aziendale di trasformare in full-time solo 150 dei 900 lavoratori part-time presenti in Azienda sul territorio siciliano.

“Non tolleriamo – afferma Rallo -, che si possano tagliare tutte le eventuali possibilità di trasformare dei part-time in full-time per molti anni a venire, tagliando fuori quindi dei giovani che ci speravano (750). Purtroppo questa rigidità aziendale è frutto dell’accordo del 28 Febbraio 2013, che la nostra organizzazione sindacale nazionale non ha ritenuto, giustamente, di sottoscrivere perché a fronte di migliaia e migliaia di part-time sia nei “Servizi Postali” che nei “ Mercati Privati” offriva soltanto la modificazione del rapporto di lavoro a tempo pieno soltanto a 400 “ risorse “(come li chiama l’Azienda) nel 2013 e 300 nel 2014 su tutto il territorio nazionale”.

Il sindacalista mette in luce poi come “in controtendenza con la situazione politica ed economica del nostro paese, fortunatamente, la nostra azienda è una società solida, attiva e dinamica grazie all’impegno profuso da tanti lavoratori, che, fino ad oggi, hanno consentito di arrivare per il 12° anno consecutivo con un utile di bilancio di svariati milioni di euro, nonostante le note carenze di personale. Condividiamo – infine - le assunzioni con il progetto “svincolo", progetto che permette ai giovani figli di colleghi di entrare nel mondo del lavoro a tempo indeterminato ma part-time”.

Share

Informazioni aggiuntive

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information