Fondi Pac per asili nido non spesi, il Distretto D50 restituisce circa 500mila euro. Cgil, Cisl, Uil domani protesteranno in piazza Vittorio Veneto

“E’ inaccettabile che parte dei soldi messi a disposizione dal Ministero dell’Interno per l’attuazione dei Pac, i piani di intervento per i servizi di cura dei minori, vengano rispediti al mittente poiché non si riescono a spendere”.

Lo affermano i segretari generali di Cgil, Cisl e Uil Trapani, rispettivamente Filippo Cutrona, Daniela De Luca ed Eugenio Tumbarello, che hanno indetto – insieme alle federazioni di categoria dei pensionati Spi Cgil, Fnp Cisl e Uilpensionati - per domani 20 ottobre, a partire dalle 10, una manifestazione di protesta in piazza Vittorio Veneto, di fronte il municipio di Trapani.

In pratica, della somma che il Ministero ha assegnato al Distretto D50, di cui fanno parte i comuni di Trapani (capofila), Erice, Valderice, San Vito Lo Capo, Buseto Palizzolo, Custonaci, Paceco e Favignana, circa 500 mila euro saranno restituiti poiché non è stato possibile programmare l’utilizzo dell’intero importo.

“Tutti i sindaci del Distretto – affermano i sindacalisti – devono impegnarsi affinché ogni risorsa assegnata al territorio Trapanese venga spesa per il bene della collettività. Non possiamo permetterci con la crisi in atto di sprecare denaro utile per attuare politiche sociali a beneficio di tutte le famiglie”.

Share

Informazioni aggiuntive

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information