Sanità. Al via il piano assunzioni nel Trapanese. Uil Fpl e Cisl Fp: "Subito stabilizzazione precari"

"Da adesso non ci sono più alibi, si deve procedere immediatamente alla stabilizzazione del personale precario, in particolare infermieristico e socio-sanitario, che da anni assicura un servizio indispensabile senza alcun certezza per il futuro. Saremo vigili perché il percorso di stabilizzazione avvenga nel più breve tempo possibile". Così Marco Corrao, segretario provinciale della Cisl Fp Palermo Trapani, ha commentato il via libera dei sindacati di categoria alla nuova dotazione organica e al nuovo assetto organizzativo dell'Asp di Trapani, presentati stamattina dal manager della struttura, Fabrizio De Nicola.  Marco Corrao sottolinea la grande valenza delle nuove assunzioni previste nel piano aziendale. "Complessivamente ci saranno 513 nuovi posti di lavoro nella più grande azienda sanitario della provincia - ha affermato Corrao - e questo è un aspetto importantissimo in un momento di grande e grave crisi economica". "Abbiamo collaborato attivamente - ha aggiunto Corrao - all'iter per la riorganizzazione dei servizi e siamo soddisfatti per il risultato raggiunto, ma riteniamo che sarebbe stato opportuno incrementare ancora il personale infermieristico, parte principale dell'attività dell'Asp. Da parte nostra ci sarà il massimo impegno, affinché quanto previsto nella nuova strategia aziendale si traduca subito in fatti". Il segretario generale della Uil Fpl Trapani, Giorgio Macaddino ha espresso soddisfazione per il risultato raggiunto dal direttore dell'Asp di Trapani, Fabrizio De Nicola che, ha commentato il sindacalista, "è riuscito in questi anni di enorme difficoltà a far aumentare il budget economico pari a 8 milioni di euro, rispetto alla dotazione precedente, con l'istituzione di circa 500 nuovi posti di lavoro che, a vario titolo, raggruppano o interessano diverse figure professionali, di cui alcune di nuova concezione". Il segretario generale della Uil Fpl Trapani ha messo in evidenza alcune perplessità sul fatto che l'assessorato regionale alla Salute possa entrare nel merito di quanto deliberato, concertato e concordato fra sindacati e vertici dell'Asp di Trapani. "L'auspicio - ha concluso Macaddino - è che dagli uffici di Piazza Ottavio Ziino non stravolgano il nuovo piano aziendale"

Share

Informazioni aggiuntive

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information