La UilTucs Trapani vince ricorso contro la Ksm Spa. Il tribunale di Marsala ordina la riassunzione di 4 vigilates all’Eni Snam di Mazara del Vallo

La ditta di vigilanza privata Ksm Spa dovrà riassumere i quattro lavoratori già alle dipendenze de “La vigilanza di Azzaretto Vincenzo” presso l’impianto di ricezione e regolazione gas del centro Snam Rete Gas di Mazara del Vallo. Lo ha stabilito il Giudice del tribunale di Marsala Caterina Greco, in seguito al ricorso presentato dalla UilTucs di Trapani per mezzo dell’ufficio legale Uil rappresentato dall’avvocato Francesco Truglio.

 

“In pratica – spiega Mario D’Angelo, segretario generale UilTucs Trapani-, la Ksm Spa lo scorso anno ha vinto l’appalto per la vigilanza dell’Eni Snam di Mazara subentrando alla ditta Azzaretto. Secondo il vigente contratto di lavoro degli istituti di vigilanza privata la ditta subentrante avrebbe dovuto assumere i lavoratori della ditta cedente. Così non è stato. Per questo motivo abbiamo deciso di far ricorso al giudice del lavoro che ci ha dato ragione ordinando non solo l’immediata riassunzione dei lavoratori ricorrenti, ma anche il pagamento a titolo di risarcimento danni di una somma pari alla retribuzione che sarebbe loro spettata dalla data del licenziamento del 31 gennaio 2015 fino all’effettiva riassunzione”.

D’Angelo conclude affermando che “ancora una volta la UilTucs di Trapani si pone in prima linea a difesa dei diritti dei lavoratori, per fare rispettare le regole previste dai contratti, in un settore in cui spesso tutelare il lavoro diventa davvero molto complicato”. 

Share

Informazioni aggiuntive

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information