Cultura e turismo: opportunità per giovani e territorio - Tumbarello: Far conoscere le opportunità per creare lavoro

Far conoscere le opportunità, in particolar modo ai più giovani, per fare impresa nel territorio trapanese e, dunque, creare lavoro. Con questo obiettivo si è svolto ieri nei locali del Museo Regionale Pepoli l’incontro “Cultura e turismo: opportunità per giovani e territorio” in una sala gremita di pubblico.

Sono intervenuti all’incontro il direttore del Polo museale di Trapani Luigi Biondo, il Presidente del Distretto Turistico Sicilia Occidentale e il segretario generale della Uil Trapani Eugenio Tumbarello.

“L’evento – spiega Tumbarello - è stato programmato nell’ambito delle iniziative già avviate dalla Uil Trapani nei mesi scorsi per il progetto “Per i giovani”, volto a informare, consigliare, mettere a disposizione esperienze professionali, coniugare le conoscenze e le peculiarità proprie del sindacato con quelle dei giovani in modo da stimolare la ricerca e la creazione di occupazione per chi si affaccia al mondo del lavoro. La Uil, infatti, sente come proprio preciso dovere stimolare i giovani nella ricerca e nella creazione del proprio futuro e vuole invogliarli proprio a farlo in questo nostro territorio che tante potenzialità ha ancora oggi da esprimere. Secondo l’ultimo rapporto "Italiani nel mondo" della Fondazione Migrantes – aggiunge - sono 43.322 i trapanesi che vivono fuori. Il 46% sono donne. La maggioranza, il 23,8% del totale, è costituita da giovani di età compresa tra i 18 e i 35 anni. Ragazzi che studiano fuori e ci restano, ragazzi che vanno fuori a vivere e lavorare. Il primo Comune per emigrazione è proprio Trapani con ben 5000 trapanesi che vivono all'estero. Noi vogliamo provare a fare qualcosa per invertire questa tendenza”.

Le misure attualmente esistenti per accedere a finanziamenti per creare imprese sono state illustrate dal consulente fiscale Angelo Liuzza: tra queste Cultura Crea, Selfiemployement, il mutuo a tasso zero per la realizzazione di interventi di recupero degli edifici nei centri storici e la misura per il finanziamento delle nuove imprese a tasso zero.

Il direttore del Polo museale Biondo rivolgendosi alla platea presente ha detto: “Non esistono formule magiche per il successo, tuttavia desidero suggerire alcune parole chiave per chi vuole fare impresa e farla bene. Queste sono: coraggio, passione, conoscenza, servizi e cultura. Facendo del proprio meglio con dedizione e sapienza la strada verso il raggiungimento dei propri obiettivi sarà meno ripida”.

Il Presidente del Distretto Turistico Sicilia occidentale Pagoto ha mostrato uno dei video di promozione del Territorio realizzato dal distretto “ideati a sostegno di chi vuole lavorare nel settore turistico che tanto può dare a questo territorio in termini di potenzialità da esprimere”.

 

Nella foto da sinistra verso destra: Tumbarello, Biondo, Pagoto

Share

Informazioni aggiuntive

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information