Licenziamenti illegittimi alla Tumbarello Srl di Petrosino. Cgil Cisl Uil proclamano stato di agitazione dei lavoratori

Cgil, Cisl e Uil hanno proclamato lo stato di agitazione dei lavoratori della Tumbarello Srl di Petrosino, a causa dell’adozione di procedure di licenziamento illegittime da parte dell’azienda specializzata nella vendita di materiale idraulico, elettrico e ferramenta.

“Il licenziamento di otto dipendenti dell’azienda – affermano i segretari comunali di Cgil, Cisl e Uil Marsala Piero Genco, Antonio Chirco e Giuseppe Tumbarello – sono da ritenersi non conformi alla legge poiché fatti con procedura individuale e non con quella collettiva. Chiediamo ai responsabili della Tumbarello Srl di ritirare le lettere di licenziamento la cui procedura è stata resa nulla anche dall’Ispettorato del Lavoro di Trapani. In caso contrario procederemo con lo sciopero”.

Share

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information