Marsala. L’Adoc incontra la Commissione consiliare di inchiesta sull’Ato - Amodeo: “Ingiustificati gli aumenti della Tarsu”

Il presidente dell’Adoc Trapani Giuseppe Amodeo ha incontrato i componenti della Commissione consiliare di inchiesta sull’Ato del comune di Marsala per parlare del modo in cui viene gestito in città il servizio di raccolta dei rifiuti. “Durante l’incontro – racconta Amodeo – ho posto l’attenzione sul fatto che non ci sono motivi che giustifichino i continui aumenti nei pagamenti della Tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani nel territorio marsalase, aumenti che risalgo già all’ex amministrazione comunale Carini. Mi chiedo, peraltro, in che modo vengano utilizzati gli introiti derivanti dalla raccolta differenziata che in città ammonta a circa il 40 %. Sarebbe opportuno introdurre un meccanismo premiante per i cittadini che fanno la raccolta differenziata, come degli sconti sulla bolletta dei rifiuti”.

Il presidente provinciale dell’Adoc, infine, ha messo in evidenza come “attualmente il Comune di Marsala spenda circa 200 mila euro all’anno affidando in gestione a una ditta esterna il servizio di bollettazione, quando questo potrebbe essere gestito “in house” utilizzando le professionalità già sviluppate all’interno della stessa amministrazione comunale. In conclusione, - afferma Amodeo – ritengo opportuno che vengano presi dei provvedimenti per migliorare il “servizio rifiuti” in modo tale da evitare sprechi di denaro e, quindi, far diminuire gli importi delle bollette Tarsu pagate dai marsalesi”.

Share

Informazioni aggiuntive

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information